La malattia di Parkinson:
Riabilitazione Globale Personalizzata

La riabilitazione globale deve prendere in considerazione l'insieme della persona e non limitarsi ad attenuare certi sintomi.

La riabilitazione globale dovrebbe iniziare subito dopo la diagnosi ed essere adattata a ogni paziente .La riabilitazione deve essere proseguita con pazienza e perseveranza per tutta la vita..

 

Linee direttive per migliorare le abitudine di vita:

  • Correggere posture errate
  • Migliorare la respirazione
  • Mettere in movimento tutti i muscoli e le articolazioni
  • Imparare ad ascoltare il proprio corpo e osservare le sensazioni
  • Essere attivo. Terapie occupazionali
  • Divertirsi
  • Evitare la vita sedentaria, comunicare, socializzare
  • Mantenersi in forma, imparare cose nuove
  • Pensare positivo
  • Scegliere un'alimentazione adatta
  • Curare l'ambiente domestico e scegliere mobili che favoriscono l'adozione di posture corrette

 

Per ogni persona con la malattia di Parkinson, si dovrebbe selezionare un “menu” di terapie complementari il meglio adattato possibile alla sua persona, alla sua malattia, ai

suoi gusti e preferenze, alle disponibilità geografiche.

La scelta di questo menu dovrebbe essere affidata ad un gruppo pluridisciplinare, con medici, neurologi, terapeuti, infermieri , con la collaborazione di pazienti.