Obiettivi del Progetto Parkidee

(Paolo 06.01.07)
L'obiettivo di base del progetto Parkidee consiste nel promuovere e favorire contatti informali, attraverso Internet, tra le persone con la malattia di Parkinson e tutti coloro che, in una forma o l'altra, si occupano di questa malattia.
Raccogliere esperienze e osservazioni di pazienti sulla loro malattia, la loro qualità della vita, le difficoltà che incontrano, l’efficacia della loro terapia, gli effetti collaterali dei farmaci, le loro speranze e aspettative ed in particolare sui loro eventuali tentativi con terapie complementari.
Indagare sulle terapie complementari e/o alternative e selezionare le terapie che hanno la più grande probabilità di fornire un complemento utile alla terapia farmacologica.
Informare i pazienti sulle possibilità di migliorare la loro qualità della vita con le varie terapie non convenzionali esistenti ed utilizzate per altre patologie.
Promuovere programmi di ricerca per valorizzare al meglio le potenzialità delle terapie complementari nella cura della malattia di Parkinson.
Favorire la partecipazione attiva di malati ai progetti di ricerca che gli riguardano.
Promuovere un approccio multidisciplinare alla malattia di Parkinson.

- Promuovere la collaborazione di ricercatori in neurologia con istituti di biofisica e biomeccanica,

- Incoraggiare l'organizzazione e la sponsorizzazione di numerosi piccoli progetti di ricerca e sviluppo da affidare a giovani ricercatori senza idee preconcette e non ancora influenzati dai grandi filoni della ricerca attuale.

Avvertenze.
Paolo, promotore di Parkidee è un semplice patiente con la malattia di Parkinson.
Paolo non è neurologo, nè medico, nè terapista ma un ingegnere in pensione.
Non ha nessuna formazione specifica sulla malattia di Parkinson.
E’ vivendo con la malattia che ha imparato le base delle sue conoscenze.
Non vuole avere la pretesa di insegnare.
Presenta semplicemente le sue idee e ipotesi sulla sua malattia.
Prende l’intera responsabilità su quello che si permette di scrivere.
Desidera solo scambiare esperienze e idee.